il Protagonista

Sean Dunn - Investigatore privato con un passato nella polizia e prima ancora nell''esercito come pilota di mecha. E' un uomo duro e smaliziato, eppure c'è qualcosa nel suo passato che lo tormenta, legato alla sua esperienza da militare a bordo di un mecha da battaglia. Cosa sarà mai accaduto nello spazio da condurlo a lasciare una brillante carriera come ufficiale dell'esercito?


L'Ambientazione

Il lungo terremoto del 2052-56 – Sin dai primi giorni dell'anno 2052, disseminati su tutto il pianeta, si scatenò una serie crescente di terremoti e maremoti di potenza sempre più spaventosa, cambiando il mondo per sempre. Tale serie di catastrofi raggiunse il culmine nel 2056 in America, spazzando via ed inabissando metà della costa ovest americana. Morirono milioni di persone, e negli anni seguenti altrettanti furono i profughi che da tutto il mondo giunsero in cerca di una nuova casa proprio li dove tutto era iniziato. New Babylon city nacque sui resti di Los Angeles come segno di rinascita e dell'indomita forza dell'uomo.

New Babylon City - A quasi 50 anni dalla sua fondazione, la città di New Babylon è il maggior agglomerato urbano della west-coast del nord America. È qui che si svolgono buona parte delle storie del detective Dunn e dei suoi amici. Si tratta di un mondo dove tutto è in rete e la moneta principale sono i credibytes, ossia capacità di memoria informatica.

 

Gli hacker - (i pirati informatici) sono ricercati come i peggiori criminali. Sono una delle piaghe più ossessionanti, al punto che ha preso piega un nuovo lavoro, quello del ricordante. Un ricordante ha un innesto nel cervello, dove si possono immagazzinare dati come in un hard-disk. La chiave d'accesso è sia biologica che informatica e, soprattutto, non è in rete, pertanto vengono largamente impiegati per la trasmissione di dati e programmi segreti.

 

S.S. Tennõ – è una delle stazioni spaziali in orbita attorno alla Terra, adibite al transito per le Colonie del sistema solare. È costituita da un corpo centrale fisso, ai cui estremi vi sono i ponti di attracco di astronavi e shuttle; due corpi toroidali (a ciambella) ospitano la popolazione della stazione, ormai giunta alla soglia del milione di abitanti. Colture idroponiche ed una gravità artificiale, generata dalla rotazione della stazione stessa, ne consentono l'autosufficienza.

Marte – Il pianeta rosso è stato “terraformato” (ossia: reso come la Terra e pertanto abitabile) e colonizzato. Ad oggi ospita una colonia di 100 milioni di persone. Nei discendenti dei coloni, a causa della bassa gravità e della minore luminosità del sole, si stanno verificando delle “evoluzioni” (o forse, sarebbe più corretto: degli “adattamenti”). I nuovi marziani hanno una struttura ossea più sottile e sono più alti di circa 20 cm; hanno la gabbia toracica più ampia e gli occhi leggermente più grandi. Durante la costruzione delle metro-ferrovie sotterranee è stato rinvenuto un sistema di gallerie artificiali di datazione indecifrabile. Tale scoperta ha suscitato illazioni e speculazioni.

I Mecha – assieme ai robot sono il principale motore dell'economia planetaria. Come dei cavalieri medievali, piloti umani “indossano” un potente umanoide meccanico, esattamente come un'armatura. A bordo di un mecha un singolo uomo può lavorare in qualunque condizione (come nello spazio o sott'acqua) potenziandone forza, velocità e sensi.

La Repulsione Gravitazionale – l'invenzione ad opera dei fisici Asaci-Isamov è un'altra leva tecnologica importantissima. Basata sulla scoperta dell’inversione del principio fisico dell'attrazione gravitazionale, ha rivoluzionato i trasporti in meno di un secolo.